La serenoa repens è uno dei rimedi naturali più efficienti per contrastare la prostatite, una patologia che causa l’ingrossamento della prostata che solitamente è di natura infettiva.

Si tratta di una pianta naturale da utilizzare nei casi lievi di prostatite come sostituto dei tradizionali farmaci, anche se è comunque consigliabile consultarsi con uno specialista prima di iniziare una cura di tipo fitoterapico, cioè una terapia basata sull’utilizzo di piante o di estratti di piante.

serenoa repens palma
La palma Saw Palmetto (o Serenoa Repens)

Inizialmente c’era molto scetticismo nei confronti nella serenoa repens, ma diversi studi medici hanno confermato la bontà di questa pianta nella cura di malattie relative alla prostata ed anche alla calvizie.

Cos’è, dove cresce e cosa contiene?

La serenoa repens è una pianta che appartiene alla famiglia delle Arecaceae e cresce nel sud-est degli Stati Uniti, generalmente lungo le coste ed il litorale dell’oceano Atlantico e nel sud dell’Arkansas.

La pianta è una palma con fusto che raggiunge un’altezza compresa tra i 2 ed i 4 metri, le cui foglie hanno un picciolo in ventaglio arrotondato con piccole spine ed una ventina di foglioline.

Le foglie possono arrivare fino a due metri di lunghezza, mentre le foglioline sono di circa 50-100 cm.

Grazie alla presenza di acidi grassi e fitosteroli i principi attivi della pianta hanno un grande impatto benefico sulla prostata.

Nello specifico vengono stimolati a livello prostatico i recettori estrogenici e vengono inibiti i recettori progestinici.

Inoltre le sostanze contenute nella serenoa repens producono effetti antiestrogenici e antiandrogenici che si manifestano con blocco causato dall’inibizione della 5-alfa-reduttasi di tipo I e II del legame da parte del diidrotestosterone a livello dei recettori androgenici. 

I nativi americani compresero i notevoli benefici che aveva la serenoa repens per curare i problemi legati al sistema urinario ed all’apparato riproduttivo.

Anche i coloni europei compresero l’utilità di questa pianta per contrastare patologie varie come problemi urogenitali, debolezza, stanchezza ecc.

Diverse ricerche hanno confermato gli effetti positivi della serenoa repens che ha effetti collaterali molto blandi (nausea e dolori di stomaco).

Le proprietà curative di questa pianta miracolosa

La serenoa repens è particolarmente indicata nella cura dell’iperplasia prostatica benigna ed in generale di prostatiti.

Tale pianta favorisce il ripristino della corretta funzionalità della prostata e delle vie urinarie.

Il meccanismo dell’azione della serenoa repens non è ancora del tutto chiaro, ma è in grado di rallentare l’aumento volumetrico della prostata ed i suoi effetti benefici risultano evidenti soprattutto in seguito ad un uso prolungato.

In virtù della sua azione antiandrogenica, che esplica per inibizione dell’attività dell’enzima 5-alfa-reduttasi e successivo blocco del legame del diidrotestosterone, la serenoa repens rallenta il progressivo aumento volumetrico della prostata.

In virtù della sua attività spasmolitica e miorilassante, mediata dal blocco dei recettori alfa-andrenergici, la serenoa repens contrasta i sintomi ostruttivi favorendo la minzione e riducendo la necessità di urinare continuamente nel corso della giornata.

La pianta svolge anche un’importante azione antinfiammatoria che agisce per inibizione della produzione dei principali mediatori dell’infiammazione, contrastando così i sintomi irritativi che causano dolore durante la minzione.

La serenoa repens come detto precedentemente ha pochi effetti collaterali e non particolarmente gravi, tuttavia è opportuno consultare il medico prima di iniziarne l’assunzione soprattutto se è in corso un’altra cura farmaceutica.

La serenoa repens a differenza di altri farmaci non altera il PSA, un aspetto fondamentale poiché i fattori del PSA correlano con il carcinoma prostatico e quindi i valori riscontrati sono quelli effettivi e non mascherati evitando il rischio di errori diagnostici.

Infine la serenoa repens non altera in alcun modo la funzione sessuale ed anzi contribuisce a migliorare le prestazioni.

Avere una sana e corretta attività sessuale aiuta a superare le prostatiti poiché anche a livello psicologico aiuta il paziente ad affrontare meglio la patologia e ridurre stress e tensioni.

saw palmetto serenoa repens

Saw palmetto o Serenoa Repens: ecco l’integratore naturale per i problemi di prostata più acquistato su Amazon

Funziona davvero o è solo un Placebo? L’esperimento che ha fatto ricredere i medici

La serenoa repens è stata osteggiata in diversi ambienti medici poiché veniva accusata di non avere un vero e proprio fondamento scientifico.

Per confermare le proprietà benefiche sono stati condotti numerosi test ed esperimenti scientifici ed uno di questi condotto su pazienti affetti da iperplasia prostatica benigna non grave è stato pubblicato anche sul Journal of the American Medical Association.

Ad un gruppo di pazienti venivano somministrati ogni giorno circa 320 mg di estratto lipidico titolato di serenoa per via orale per 2 o 3 mesi, mentre ad un altro gruppo veniva somministrato del semplice placebo.

L’obiettivo era valutare alcuni sintomi soggettivi come la minzione notturna, la minzione dolorosa, il getto urinario ed il residuo vescicale post-minzionale prima e dopo la terapia.

Nel gruppo che assumeva l’estratto di serenoa repens si è registrato un miglioramento della minzione notturna del 45%, del residuo postminzionale del 42% e del getto urinario del 50% senza effetti collaterali significativi.

Nel gruppo che ha assunto placebo invece non si è registrato alcun miglioramento.

Altri studi hanno confrontato la serenoa repens con altri farmaci utilizzati generalmente contro le prostatiti come la finasteride e soprattutto i farmaci alfa-bloccanti.

L’estratto di serenoa repens ha fornito risultati leggermente inferiori rispetto a questi farmaci, ma è risultato molto più tollerabile soprattutto per cure molto prolungate nel tempo.

Un recente studio ha dimostrato che la serenoa repens è in grado di contrastare efficacemente anche l’alopecia androgenica, cioè la perdita dei capelli dell’uomo causata dagli ormoni androgeni. Nello specifico riduce la caduta dei capelli ed in parte ne favorisce anche la ricrescita.

Quando e in che quantità prenderla?

Le modalità di assunzione della serenoa repens vanno valutate e concordate con il proprio medico di base o con il proprio urologo di fiducia e naturalmente variano da soggetto a soggetto a seconda della tipologia di problema.

Generalmente si consiglia l’assunzione di 800-1000 mg di estratto secco dei frutti di serenoa in capsule o in compresse per 2 volte al giorno.

In alternativa si possono assumere 40 o 50 gocce di tintura madre per 2 volte al giorno preferibilmente lontano dai pasti.

La serenoa repens generalmente non provoca alcun tipo di controindicazione quindi si può assumere anche per un tempo prolungato.

I suoi effetti possono essere tangibili a seconda dei pazienti da un periodo che va da 2 mesi fino a 18 mesi.

Durante l’assunzione della serenoa repens è consigliabile praticare una sana attività sportivacondurre una vita sana e seguire una dieta equilibrata con un’idratazione continua e senza cibi piccanti, fritti, alcol e fumo.

saw palmetto serenoa repens

Saw palmetto o Serenoa Repens: ecco l’integratore naturale per i problemi di prostata più acquistato su Amazon

Hai una prostatite o una prostata ingrossata e vuoi risolvere il problema? Guarda il video qui sotto!

prostatite o prostata ingrossata inizia da qui

Hai problemi alla PROSTATA?

8 CONSIGLI per ridurre l’infiammazione e il fastidio [PDF]

Inserisci la TUA EMAIL per ricevere il PDF GRATIS

Privacy Policy

You have Successfully Subscribed!